SoapClient.c

7.6.1
SoapClient sono un set di Api che permettono un interfacciamento ad un servizio con protocollo Soap.
Normalmente l'approccio su linguaggi di basso e medio livello (come C e C++) è quello di autocostruire un programma con funzioni e strutture che ricalcano le informazioni descritte con WSDL.
Questo comporta una ricompilazione dell'intero programma in caso di cambiamenti futuri da parte del fornitore del servizio.
SoapClient si comporta come un accesso Soap con un linguaggio di alto livello, ed opera con dei comandi di tipo script.
Attraverso un parser di linguaggio, ed un area virtuale di variabili, fornisce le interfacce del servizio Soap a livello di semplici funzioni e i dati strutturati.
La funzione per accedere al servizio è SoapClient().

Per funzionare SoapClient ha bisogno di essere inizializzato con il file di descrizione WSDL:

SoapClient(&sMobySoap,WS_OPEN,0,"c:\\COMFerra\\Forti\\MobyWSDL.xml"); // Esempio Moby ....

Per poter usare soap è necessario creare e gestire variabili e strutture Tipizzate secondo lo schema presente in Type.
SoapClient lavora quindi in sinergia con SoapVariable() che viene inizializzato in fase di WS_OPEN e chiuso durante la WS_CLOSE.
Si devono creare quindi anticipatamente le Variabili Virtuali (se strutturate) che servono al metodo Soap.
Per è sufficiente chiamare con WS_PROCESS ed con comando di definizione:

Es.
  SoapVariable(&sMobySoap,WS_PROCESS,"complex PriceRequest sAndata");
  Alloca in memoria una struttura complessa di tipo PriceRequest e di nome sAndata, questa può essere usata all'interno dei metodi che la richiedono.
See also:
Easyhand C/C++: SoapClient.c | Last modified: 14/01/2011 16.05.36 Europe/Rome | #1.802
P.. 1228
Easyhand C/C++
Una mano alle tue idee.
|
Privacy Policy